Aprire un conto bancario a Londra: La guida

Fabio Beccari
02.12.19
5 minuti di lettura

Se stai pensando di trasferirti a Londra, ti sarà sicuramente capitato di sbirciare le discussioni sulle decine di gruppi Facebook che promettono di aiutare i futuri expat a districarsi tra le complicazioni pratiche delle prime settimane nella capitale britannica. Ti sarai accorto che c’è un argomento in particolare che scalda gli animi: aprire un conto corrente a Londra.

A patto di informarsi a dovere, aprire un conto in banca sarà un gioco da ragazzi e non richiederà molto tempo. Qui abbiamo preparato una guida semplice e chiara su come fare ad aprire un conto appena arrivati nel Paese, e come evitare possibili intoppi burocratici aprendolo prima della partenza, con TransferWise.

Ecco di cosa tratterà questo articolo:

I documenti necessari per aprire un conto

Il motivo per cui tanti forum e gruppi online faticano a fare chiarezza è che, all’inizio, molti expat impreparati si trovano di fronte a quello che sembra un problema senza uscita: nessuna banca accetta di concedere un conto a chi non ha un domicilio stabile; prendere una stanza in affitto è molto difficile se non si ha ancora uno stipendio fisso; ma nessun datore di lavoro accetta di assumere qualcuno che non ha ancora un conto inglese. Capisci il problema? In realtà, ci sono soluzioni molto semplici. Prima di arrivarci, vediamo qual è la documentazione necessaria per aprire un conto in una banca britannica tradizionale.

Prima di tutto, dovrai presentare il passaporto, o la carta d’identità se sei un cittadino UE. Poi, il tasto dolente: la famigerata proof of address, cioè un documento che provi il tuo domicilio stabile in un indirizzo del Regno Unito. Ogni banca ha la propria lista specifica ma, in generale, i documenti accettati come proof of address sono i seguenti:

  • Contratto di mutuo o di affitto, solo se stipulato con un legale o un’agenzia immobiliare
  • Patente britannica in essere
  • Estratto conto bancario recente, ricevuto per posta o emesso in filiale
  • Bolletta recente relativa alla Council Tax
  • Bollette recenti relative alle utenze domestiche (gas, luce o acqua)
  • Busta paga recente
  • Notifiche fiscali dall’HMRC ricevute per posta recentemente

Si tratta perlopiù di documenti difficili da procurarsi se ci si è appena trasferiti nel Paese e, per questo motivo, la proof of address è un ostacolo per molti expat che non hanno pensato in anticipo a come procurarsela.

Una soluzione che molti adottano è comunicare alla propria banca italiana l’indirizzo di un conoscente fidato come nuovo indirizzo di corrispondenza, e poi farsi mandare un resoconto a quell’indirizzo. Alcune banche infatti accettano anche indirizzi provvisori, purché siano nel Regno Unito. Tuttavia, non tutte le banche italiane spediscono corrispondenza all’estero.

Per fortuna c’è un altro modo: aprire un conto britannico prima di partire con TransferWise.

Le migliori banche inglesi

Prima ancora di decidere quale soluzione adottare, dovrai scegliere in quale banca aprire il tuo conto. Abbiamo preparato una lista con i relativi siti web, così puoi informarti e scegliere in base alle tue esigenze:

È un servizio online che permette di abbattere i costi dei bonifici internazionali e della conversione in valute diverse. Offre una piattaforma online di supporto e assistenza via telefono o e-mail in diverse lingue.

È attiva in circa 80 Paesi. La maggior parte delle sue filiali britanniche hanno sede in Inghilterra e Galles, circa 600¹, ma opera anche in Scozia e Irlanda del Nord.

È il maggiore fornitore di conti bancari del Paese e ha circa 1100² filiali attive in Inghilterra e nel Galles.

Opera in diversi Paesi con più di 1500³ filiali, ed è una delle banche più antiche del Regno Unito.

Fa parte del gruppo RBS insieme alla Royal Bank of Scotland, e ha più di 950⁴ filiali in tutto il Regno Unito.

Tipologie di conto

Veniamo alle tipologie di conti correnti. L’ideale sarebbe aprire un conto online prima di partire, in modo da arrivare nel Paese con un conto britannico già attivo, da cui inviare e su cui ricevere denaro in sterline fin da subito. Raramente le banche tradizionali danno questa possibilità, ma TransferWise offre una soluzione conveniente in questo senso.

Vediamo quali sono i tipi di conto a tua disposizione:

  • Conti Basic

Offrono funzionalità basilari, ma sono ottimi per chi si è appena trasferito. Sono gratuiti e i servizi includono quasi sempre l’online banking tramite app e una carta di debito (spesso non contactless, perciò non utilizzabile per la metro). Non includono carte di credito né un libretto degli assegni.

  • Conti Classic

Permettono di richiedere una carta di credito, con uno scoperto concordato in base alle tue entrate fisse. Proprio per questo motivo, tipicamente vengono concessi solo a chi ha già un lavoro a tempo indeterminato e un salario che supera una certa soglia minima. In genere offrono anche un sistema di cashback.

  • Diverse tipologie di conti Premium, con funzionalità particolari

Ci sono poi diverse opzioni di conti con maggiori funzionalità, spesso a fronte di un canone mensile. I requisiti per ottenerlo possono includere un versamento iniziale sostanzioso o un alto salario mensile. Offrono una gran varietà di servizi, come scoperti piuttosto elevati, assicurazioni di viaggio o interessi sui risparmi.

  • Conti International

Alcune banche offrono la possibilità di aprire conti internazionali in una scelta limitata di valute (con Lloyds ad esempio sono 3), tipicamente a fronte di un canone mensile. I bonifici internazionali sono spesso gratuiti, ma i tassi di cambio possono variare di molto rispetto al tasso di cambio reale, di fatto aggiungendo una commissione nascosta sulle transazioni.

TransferWise - Il Conto Senza Frontiere

Le prime settimane dopo il trasferimento in un Paese nuovo possono essere frenetiche. Ci vorranno tempo ed energie per orientarti in una nuova città, cercare la casa giusta, trovare lavoro… Partire con un conto corrente e una carta già attivi ti permetterà di risparmiare tempo e denaro dal primo giorno, e dedicarti alle cose veramente importanti. Inizia a risparmiare fin da subito con TransferWise, e parti per questa nuova avventura senza pensieri!


Fonti:

  1. Wikipedia - HSBC Bank
  2. Lloyds Bank
  3. Wikipedia - Barclays
  4. Wikipedia - NatWest

Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di TransferWise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione