Quanto costa vendere su Etsy: La guida

Fabio Beccari
04.01.21
6 minuti di lettura

Etsy è un marketplace creativo per la vendita di prodotti artigianali e articoli vintage. Se sei un artigiano o vendi oggetti d’epoca, puoi aprire un negozio su Etsy. Avrai il vantaggio di farti conoscere dal vasto pubblico globale della piattaforma, composto da oltre 45 milioni di acquirenti. Ma quanto costa vendere su Etsy? Le spese a cui vai incontro sono fondamentali da conoscere per determinare adeguatamente i tuoi prezzi di vendita. In questa guida vedremo quanto costa vendere in Italia e all’estero con Etsy, e anche come risparmiare sulla conversione valutaria utilizzando TransferWise.

Risparmia con TransferWise! 💰

In questa guida tratteremo i seguenti argomenti:

Le commissioni di Etsy

Vendere sui marketplace internazionali come Etsy ti consente di rivolgerti a un pubblico molto vasto, ma comporta una serie di spese. Abbiamo già esaminato in dettaglio quanto costa vendere su Amazon e quanto costa vendere su eBay. Ora analizziamo tutti i costi da affrontare se hai deciso di vendere su Etsy.

Le tariffe su Etsy sono al netto dell’IVA, e vengono indicate in dollari:

Commissioni Etsy Importo
Tariffa d’inserzione 0,20 $ per ogni articolo messo in vendita
Commissioni di transazione 5% del costo totale di vendita + spedizione
Conversione valutaria 2,5% sui pagamenti ricevuti in valute estere tramite Etsy Payments
Commissione di elaborazione pagamenti 4% + 0,30 $ per i negozi con conto corrente in Italia
Tariffa pubblicitaria per Etsy Ads 1 $/giorno è il budget giornaliero predefinito (modificabile)
Commissioni su Annunci offsite 15% sul totale dell’ordine (max 100 $)
Pacchetto Plus (opzionale) 10 $/mese per crediti pubblicitari, strumenti e sconti per i venditori
Sito Pattern (opzionale) 15 $ al mese + quota annua per dominio di primo livello (pari a 13 $ con estensione .com)

Come si evince dalla tabella, allestire un Etsy store è gratuito anche se è presente una tariffa per pubblicare i prodotti e si applicano delle commissioni sulle vendite. A ciò si aggiungono le spese di cambio valuta, le spese pubblicitarie e i costi degli altri eventuali servizi aggiuntivi.

Ecco come funzionano le tariffe e commissioni di Etsy:

Tariffa d’inserzione

Quando metti in vendita un prodotto, paghi 0,20 $ e l’inserzione rimane attiva per 4 mesi o finché l'articolo non viene venduto, a seconda di quale dei due eventi si verifica per primo. Questo importo si applica per ogni variante e per ogni unità venduta dello stesso articolo. Inoltre, se dopo 4 mesi non hai venduto l’articolo e rinnovi l’inserzione, paghi nuovamente la tariffa.

Commissioni di transazione

Quando vendi un articolo tramite Etsy, paghi una commissione di transazione pari al 5% dell'importo totale — che include sia il prezzo dell'articolo venduto, sia le spese di spedizione. L’addebito avviene nella valuta in cui vendi gli articoli, ma se il tuo conto di pagamento è in una valuta diversa l’importo viene convertito prima del pagamento.

Conversione valutaria

Quando metti in vendita i prodotti in una valuta diversa da quella del tuo conto corrente, Etsy Payments converte per te i pagamenti ricevuti in cambio di una commissione del 2,5%.

💡 Per evitare le commissioni sul cambio, puoi aprire gratuitamente un conto multivaluta TransferWise e utilizzarlo per Etsy.

Commissione di elaborazione dei pagamenti

Quando ricevi i pagamenti tramite Etsy Payments, paghi una commissione per la loro elaborazione. L’importo varia a seconda del paese in cui si trova il tuo conto bancario.

  • Se utilizzi un conto in Italia, paghi il 4% dell'importo totale della vendita + una tariffa fissa di 0,30 $ per transazione.
  • Se utilizzi un conto negli Stati Uniti, paghi il 3% dell'importo totale della vendita + una tariffa fissa di 0,25 $ per transazione.

Non è possibile vendere su Etsy senza conto bancario. Quando crei un negozio dovrai inserire i tuoi dati bancari, verificandoli entro 90 giorni; altrimenti il tuo negozio verrà sospeso.

Spese pubblicitarie

Etsy ti offre due opzioni per la pubblicità a pagamento:

  • Etsy Ads — inserzioni sponsorizzate sulla piattaforma, che funzionano con il metodo del pay per click. Sei libero di impostare il budget giornaliero come preferisci.
  • Annunci offsite — inserzioni su piattaforme social e siti esterni a Etsy. In questo caso è dovuta una commissione pubblicitaria del 15% per un massimo di 100 $ solo quando effettui una vendita. La commissione scende al 12% se hai venduto almeno per 10.000 $ negli ultimi 365 giorni.

Gli annunci a pagamento possono essere utili per aumentare l’afflusso di clienti nel tuo negozio. Ma non dimenticare di includere le spese pubblicitarie nei prezzi di vendita, per non sacrificare i tuoi margini di profitto.

I costi di spedizione

Alle tariffe sopra indicate si aggiungono delle ulteriori spese a tuo carico: i costi di spedizione. Andranno inclusi nel prezzo, o addebitati separatamente al cliente. Potrai scegliere se offrire la spedizione gratuita, applicare una tariffa fissa, o le tariffe calcolate dal corriere.

Etsy ti permette anche di inserire un prezzo di spedizione primario (per il primo prodotto acquistato) e uno secondario (più basso, per gli ulteriori prodotti acquistati con lo stesso ordine).

Come pagare le commissioni di Etsy

Per le tariffe e commissioni dovute, Etsy emette mensilmente una fattura.

L’importo dovuto viene dedotto in automatico dal tuo Conto dei pagamenti (il saldo del tuo negozio), se questo contiene fondi sufficienti.

Se hai un saldo insufficiente, dovrai provvedere al pagamento manualmente.

Il pagamento dovrà avvenire entro 15 giorni dalla data di emissione della fattura con carta di credito, carta di debito, PayPal o anche con una carta prepagata; in difetto il tuo account Etsy sarà considerato scaduto.

Per coprire l’importo dovuto, Etsy potrà addebitare la tua carta in archivio — cioè quella inserita quando hai aperto il negozio.

È anche prevista la “fatturazione automatica”, con addebito diretto sulla carta in archivio delle somme dovute a Etsy. Ma per ora questa funzione è disponibile solo per i clienti USA.

Si può vendere su Etsy senza partita IVA?

Etsy non ti richiede obbligatoriamente la partita IVA al momento della registrazione. Tuttavia, non appena i tuoi guadagni superano la soglia di vendite stabilita dalle regole fiscali sull'IVA (in Italia, 5000 €), ti viene richiesto di aggiungere al tuo account la partita IVA per continuare a vendere. Questo per quanto riguarda le regole della piattaforma.

Diverso è il discorso sotto il profilo fiscale. In Italia, l’obbligo di aprire la partita IVA riguarda chi svolge un’attività di vendita non occasionale. In effetti creare un negozio su Etsy Italia è già un possibile indicatore di un’attività di vendita a livello stabile e professionale. Perciò la cosa migliore è contattare un commercialista prima di creare il tuo Etsy shop.

Risparmia sulla conversione con TransferWise

Ora che sai quanto costa vendere su Etsy, forse avrai deciso di iniziare — ma sicuramente vorrai evitare le spese superflue. Perciò vogliamo indicarti come risparmiare sulla conversione valutaria con TransferWise, la piattaforma che ti offre sempre il tasso di cambio migliore.

Cosa ti offre TransferWise:

  • Conto multivaluta per ricevere pagamenti senza commissioni in euro, sterlina britannica, dollaro statunitense, dollaro australiano, dollaro neozelandese, fiorino ungherese, leu rumeno, lira turca, dollaro di Singapore.
  • Possibilità di detenere sul conto oltre 40 valute convertendo il denaro al tasso medio di mercato con una tariffa economica e trasparente
  • Carta multivaluta per effettuare pagamenti senza commissioni in tutte le valute del tuo saldo

Come risparmiare su Etsy con TransferWise

Ammettiamo che tu voglia vendere i tuoi prodotti artigianali o vintage nel Regno Unito:

  • Apri un conto multivaluta TransferWise e attiva il tuo conto in GBP
  • Registrati su Etsy e aggiungi i tuoi nuovi dati bancari (Il tuo negozio > Metodi di pagamento)
  • Realizza delle vendite su Etsy in GBP, quindi attiva il tuo conto TransferWise in EUR e converti gli importi risparmiando

Tutto qui! Il vantaggio è che moltissimi utenti possono acquistare su Etsy. Grazie a un mercato internazionale, puoi aumentare le vendite.

L’unico accorgimento è che dovrai impostare fin da subito (contestualmente all’apertura del negozio) il tuo conto corrente in GBP. Infatti, Etsy non consente di passare successivamente a un conto bancario ubicato in un altro paese.

Vendere su Etsy è sicuro, e diventa più economico evitando le commissioni di conversione del 2,5% con TransferWise.


Dati aggiornati al 23 dicembre 2020

Fonti:

  1. Regolamento di Etsy Payments
  2. Regolamento Etsy su tariffe, commissioni e pagamenti

Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di TransferWise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione