Le 10 città migliori per nomadi digitali

26.02.17
5 minuti di lettura
Contrassegnato:

Vedere il mondo mentre guadagni denaro non è mai stato così facile, quindi il problema più grande rimane decidere dove andare.

I nomadi digitali si godono la libertà di andare praticamente ovunque desiderino, avendo bisogno solo di un computer portatile, una connessione internet e qualche apps intelligente per poter recapitare il lavoro ai loro clienti.

Stai pensando di iniziare una nuova vita sempre in viaggio? Potresti dare un giro al mappamondo e vedere dove si ferma il tuo dito.

Oppure continuare a leggere. Abbiamo scelto le città che offrono il meglio ai freelancers di tutto il mondo. Abbiamo considerato la loro connettività, il costo della vita, la cultura imprenditoriale e freelance, il clima e le bellezze naturali.

E, ovviamente, quanto ti puoi divertire mentre lavori.

10. Wellington, Nuova Zelanda.

wellington new zeland

La capitale della Nuova Zelanda è secoli avanti per i liberi professionisti internazionali che vivono nella regione.

Australia e Nuova Zelanda sono le destinazioni preferite dai backpackers, ma diventano più impegnative se scelte dai nomadi digitali a causa del livello di connettività. La capitale della Nuova Zelanda sta dando un grande esempio in merito a connessione veloce e costo della vita più basso di tutto il continente.

Per questo la città ha attirato le migliori compagnie digitali del Paese, oltre a liberi professionisti da tutto il mondo. Negli ultimi anni sono aumentati gli spazi di co-working per riuscire a tenere il passo della domanda, ma Wellington conta comunque ormai più caffetterie, bar e ristoranti per abitante che New York.


9. New York, USA.

new york new york

"Se posso farlo qui, posso farlo ovunque" cantava Frank Sinatra pensando a New York, e lo stesso vale per freelancers internazionali.

New York è uno dei luoghi più emozionanti e globalmente connessi sulla faccia della terra.

Chiariamo una cosa: è una città stimolante per i nomadi digitali, ma le opportunità qui sono infinite per tutti. Gli eventi per incontrare clienti e soci con cui potresti lavorare anche una volta partito per posti più soleggiati e vivibili, qui non ti mancheranno sicuramente.

Semplificati la vita scaricando queste apps per espatriati a New York.


8. Cape Town, Sud Africa.

cape town from above

Se non riesci a scegliere tra spiaggia, montagna o la vita della città allora questo posto fa per te.

La città madre del Sud Africa è straordinariamente bella, e gode di ben nove mesi di pura estate.

La città è migliorata enormemente in quanto meta per i nomadi digitali, pur non avendo ad oggi la connessione più veloce o la più affidabile alimentazione elettrica. La regione si è anche guadagnata il soprannome di Silicon Cape – grazie alla sua emergente scena tech.

Ci sono nuovi spazi di co-working, ma puoi immediatamente far ingelosire i tuoi amici postando foto di te che lavori avendo come sfondo una piscina, una tenuta vinicola, la spiaggia o la Table Mountain.


7. Tallinn, Estonia.

Tallinn

L'accesso a Internet è considerato un diritto umano in questa vivace città intraprendente.

Tallinn si è presentata sulla scena come una delle capitali d'Europa delle startup, ed è stato recentemente nominata come la migliore città in Europa per trovare lavoro. Liberi professionisti internazionali l'hanno scelta per il basso costo della vita, l'uso diffuso della lingua inglese e la connessione veloce.

Essere on-line è davvero facile grazie alla rete pubblica e al WiFi disponibile in quasi tutti i bar; puoi scegliere anche tra tanti spazi di co-working.

Dopo il lavoro, puoi sempre trovare qualche festa nel centro storico medioevale o nello stilossisimo quartiere di Kalamaja, dove potrai incontrare tra le sue fabbriche riconvertite in locali altri freelancers e professionisti.


6. Berlino, Germania.

berlin

Berlino è per i freelancers di tutto il mondo una città amichevole, alla moda e con prezzi accessibili.

Città un tempo divisa, Berlino oggi è aperta al mondo con i suoi capannoni vuoti che sono diventati posti eccentrici in cui vivere, lavorare e fare festa.

Berlino è diventata un centro creativo internazionale davvero accogliente per i nomadi digitali. Si riescono a trovare alloggi a prezzi accessibili e spazi di co-working, insieme a una vibrante scena culturale e una vita notturna eccellente.

Qui le tue applicazioni essenziali per gli espatriati a Berlino.


5. Barcellona, Spagna.

barcelona

Non avrai alcun problema a trovare un tavolino e una connessione internet a Barcellona.

La necessità è la madre dell'invenzione, e la comunità freelance internazionale spagnola è cresciuta negli ultimi anni in risposta alle sfida sulla prospettive occupazionali del Paese.

Ci sono grandi città sparse in tutta la penisola iberica perfette per i nomadi digitali, ma Barcellona è la casa di una delle più grandi community di co-working al mondo, dove barcelloneti e stranieri lavorano fianco a fianco.

È l'ideale per quei nomadi digitali alla ricerca di un migliore equilibrio vita/lavoro. Qui trovi una vivace scena culturale e il sole quasi tutto l'anno, per farti godere al meglio delle spiagge e delle montagne attorno.


4. Londra, Regno Unito.

london skyline

Si dice che se sei stanco di Londra, sei stanco della vita.

C'è così tanto da vedere e da fare in questa fiorente città di quasi 9 milioni di persone. Ancora più importante per i liberi professionisti, ci sono centinaia di agenzie creative e innumerevoli compagnie internazionali per la ricerca di lavoro a livello locale.

Londra non è certamente il posto più economico dove vivere, ma offre grandi opportunità ai nomadi digitali per costruirsi esperienze e contatti. Sarai più che il benvenuto insieme al tuo portatile nelle caffetterie e negli spazi di co-working sparsi per tutta la città.


3. Budapest, Ungheria.

budapest

C'è molto da amare a Budapest, ma i freelancer di tutto il mondo apprezzano soprattutto il costo della vita.

Budapest è una delle capitali più economiche d'Europa e offre un sacco di alloggi ai visitatori internazionali. Per queso attira nomadi digitali da tutto il mondo, il che ha creato un boom nella creazione di spazi di co-working.

È anche una città molto socievole, con un sacco di bar all'aperto in estate dove rilassarsi con la gente del posto e altri freelancers.


2. Florianópolis, Brasile.

brazil

Floripa, come è conosciuta a livello locale, è un'isola paradisiaca con una scena imprenditoriale davvero ricca.

Non è la più grande o la più conosciuta città brasiliana, ma è certamente la meglio considerata dai nomadi digitali. Floripa viene spesso descritta come una mini-Rio per la sua bellezza, la sua vividezza e il suo stile di vita all'aperto, ma è anche molto più sicura e con una miglior qualità di vita rispetto ad altre città.

Floripa è anche il fulcro della tecnologia emergente: i freelancers di tutto il mondo potranno apprezzarne così la maggior connettività, la buona diffusione della lingua inglese e l'abbondanza di spazi di co-working.


1. Chiang Mai, Thailandia.

chiang mai

Questa antica città è la migliore scelta possibile per i freelancers internazionali.

La Thailandia ospita un bel numero di nomadi digitali, e questo grazie al suo basso costo della vita, all'internet veloce, al clima caldo e all'ottimo cibo. Bangkok, Pai e Ko Lanta sono tutte molto popolari, ma è Chiang Mai che si prende la corona di città preferita dai liberi professionisti di tutto il mondo.

Chiang Mai è una città di templi nel nord della Thailandia, circondata da montagne, foreste lussureggianti e campi di riso. Ha un atmosfera più tradizionale e un ritmo di vita più lento rispetto alle città costiere, ma si stima che la popolazione nomade digitale superi le 3.000 persone.

Sembra che ci siano più spazi di co-working che templi, ma anche i bar offrono WiFi gratuito e sono pieni di freelancer internazionali. Qui i nomadi digitali addirittura tengono regolari eventi di networking.

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più