Bancomat Unicredit all’estero: ecco come risparmiare

Fabio Beccari
10.06.19
6 minuti di lettura

Se viaggi molto saprai che i bancomat all’estero spesso prevedono commissioni di prelievo elevate, un sovrapprezzo per la conversione della valuta e un tasso di cambio sfavorevole. Saprai anche che questi costi non sempre vengono espressi in modo chiaro.

Per iniziare, confrontiamo due carte abilitate ai prelievi bancomat “extra SEPA” e verifichiamo commissioni di prelievo e tasso di cambio applicati da entrambe.

Carta con IBAN Commissioni di prelievo all’estero (extra SEPA) Tasso di cambio
Genius CardGenius Card Unicredit 5 € + 1,75% ¹ Maggiorazione applicata dal circuito inclusa nelle commissioni¹
TransferWiseTransferWise 0 € per prelievi fino al controvalore di 200 £ ogni 30 giorni 2% superata tale soglia Tasso di cambio reale (quello che si trova su Google, Reuters, ecc.)

In questo articolo, ti indicheremo su tutto ciò che devi sapere prima di partire:

Come emerge dalla tabella di confronto, per i prelievi extra SEPA la prepagata Genius Card prevede commissioni pari a 5 € oltre all’1,75% dell’importo prelevato.

La carta di debito TransferWise presenta alcuni vantaggi:

  • Non prevede commissioni fisse. Puoi prelevare tutte le volte che vuoi (anche somme piccole) senza dover pagare un importo fisso a prelievo.
  • Consente prelievi gratuiti fino al controvalore di 200 GBP ogni 30 giorni.

Oltretutto con TransferWise il denaro viene sempre convertito al tasso di cambio reale, il che comporta un notevole risparmio.

Ma vedremo più avanti come risparmiare con TransferWise. Adesso esaminiamo i costi per i prelievi bancomat all’estero con le varie carte Unicredit.

Le carte di Unicredit

Normalmente per i prelievi bancomat è preferibile utilizzare una carta di debito, perché le carte di credito possono considerare il prelievo come anticipo contanti, applicando le commissioni previste per questa ipotesi. Ciò detto, Unicredit offre una serie di carte di debito per effettuare prelievi dagli sportelli ATM anche all’estero.

Carta MyOne

MyOne è la carta di debito internazionale Mastercard o Visa con tecnologia contactless riservata ai titolari di un conto corrente Unicredit.

Costi fissi Caratteristiche Costo dei prelievi all’estero Tasso di cambio
MyOne ha un costo di emissione di 7 € e un canone annuo di 21 €.² Consente il cambio pin e la gestione dei massimali per acquisti e prelievi (comunque entro i 4000 € mensili).² La commissione fissa di prelievo è pari a 2 €, ma l’operazione è gratuita se effettuata presso sportelli automatici della Banca o di Banche del gruppo UniCredit all'estero. In ogni caso si applica una commissione dell’1,75% su tutte le operazioni in valuta extra euro.² Il tasso di cambio praticato alle operazioni in valuta diversa dall’euro è il “tasso di cambio applicato dai sistemi internazionali a valere sui quali è emessa la carta”.²

Carta V Pay

È la carta di debito internazionale a doppia tecnologia V Pay riservata ai titolari di un conto corrente Unicredit.

Costi fissi Caratteristiche Costo dei prelievi all’estero Tasso di cambio
La carta V Pay ha un costo di emissione di 6 € e un canone annuo di 19 €.³ È abilitata a prelievi e pagamenti tramite il circuito Bancomat in Italia e tramite il circuito internazionale V Pay anche all’estero.³ La commissione fissa di prelievo è pari a 2 €, ma l’operazione è gratuita se effettuata presso sportelli automatici della Banca o di Banche del gruppo UniCredit all'estero. In ogni caso si applica una commissione dell’1,75% su tutte le operazioni in valuta extra euro.³ Il tasso di cambio per le operazioni in valuta diversa dall’euro è il “tasso di cambio applicato dai sistemi internazionali VISA”.³

Carta V Pay Genius Teen

È la carta di debito internazionale a doppia tecnologia V Pay che può essere rilasciata esclusivamente a minori di età compresa tra i 13 e i 17 anni intestatari di un Conto Genius Teen.

Costi fissi Caratteristiche Costo dei prelievi all’estero Tasso di cambio
La carta non comporta costi fissi.⁴ È abilitata a prelievi e pagamenti tramite il circuito Bancomat in Italia e tramite il circuito internazionale V Pay anche all’estero.⁴ Non sono previste commissioni di prelievo.⁴ Il tasso di cambio per le operazioni in valuta diversa dall’euro è il “tasso di cambio applicato dai sistemi internazionali VISA”.⁴

Carta Circuito Maestro

È la carta di debito internazionale a doppia tecnologia del circuito Cirrus/Maestro riservata ai titolari di un conto corrente Unicredit.

Costi fissi Caratteristiche Costo dei prelievi all’estero Tasso di cambio
La carta ha un costo di emissione di 6 € e un canone annuo di 19 €.⁵ È abilitata a prelievi e pagamenti tramite il circuito Bancomat in Italia e tramite il circuito internazionale Cirrus/Maestro anche all’estero.⁵ La commissione fissa di prelievo è pari a 2 €, ma l’operazione è gratuita se effettuata presso sportelli automatici della Banca o di Banche del gruppo UniCredit all'estero. In ogni caso si applica una commissione dell’1,75% su tutte le operazioni in valuta extra euro.⁵ Il tasso di cambio per le operazioni in valuta diversa dall’euro è il “tasso di cambio applicato dai sistemi internazionali Mastercard”.⁵

Come emerge dalla panoramica effettuata, le carte Unicredit comportano costi piuttosto elevati per i prelievi bancomat extra SEPA per via del tasso di cambio; infatti utilizzano il tasso applicato dai circuiti di pagamento, che include una maggiorazione rispetto al tasso medio di mercato.

I bancomat Unicredit all’estero

Unicredit è presente anche all’estero, con 88 banche del Gruppo e uffici di rappresentanza in Europa, 9 in Asia e Oceania, 3 in America e 2 in Medio Oriente e Africa. Ecco tutti i paesi dove puoi trovare una filiale o banca partner di Unicredit.

Europa Asia e Oceania Medio Oriente e Africa Americhe
  • Austria
  • Bosnia ed Erzegovina
  • Bulgaria
  • Croazia
  • Repubblica Ceca
  • Germania
  • Ungheria
  • Italia
  • Romania
  • Russia
  • Serbia
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Turchia
  • Belgio
  • Estonia
  • Francia
  • Grecia
  • Irlanda
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Paesi bassi
  • Polonia
  • Spagna
  • Svizzera
  • Regno Unito
  • Azerbaijan
  • Cina
  • Hong Kong
  • India
  • Giappone
  • Singapore
  • Sud Corea
  • Vietnam
  • Libia
  • Emirati Arabi Uniti
  • Brasile
  • Stati Uniti

Le commissioni di prelievo

Quando si tratta di prelevare contanti dai bancomat fuori dalla zona SEPA e quindi in altre valute, utilizzare le carte di debito Unicredit non è particolarmente conveniente. Le carte Unicredit infatti prevedono commissioni di prelievo sia fisse che in misura percentuale, pari all’1,75% dell’importo prelevato. (Tranne nel caso della carta V Pay Genius Teen, che però è riservata ai minori con un conto Genius Teen).

In alternativa, una carta particolarmente conveniente per i prelievi bancomat extra SEPA è la carta di debito TransferWise.

Il tasso di cambio

Ulteriore motivo dei costi elevati dei prelievi all’estero con le carte Unicredit è il tasso di cambio. Infatti le carte Unicredit utilizzano il tasso definito dai circuiti internazionali di pagamento, che contiene delle maggiorazioni rispetto al tasso medio di mercato.

Per beneficiare di una conversione al tasso di cambio “reale” — quello indicato su fonti indipendenti come Google e Reuters — senza alcun sovrapprezzo, utilizza la carta di debito TransferWise. Risparmierai notevolmente sui prelievi in valute diverse dall’euro.

La carta di debito TransferWise

Se viaggi spesso ti sarà particolarmente utile disporre della carta TransferWise del circuito Mastercard. Associata a un conto multivaluta TransferWise (gratuito), ti offre i seguenti vantaggi:

  • Prelievi da sportelli ATM all’estero gratuiti fino al controvalore di 200 GBP ogni 30 giorni e con una commissione ragionevole del 2% oltre tale soglia.
  • Conversione al tasso di cambio medio di mercato.
  • Niente costi di attivazione né costi fissi.
  • Risparmio su acquisti e pagamenti in valuta diversa dall’euro.

Puoi richiedere gratuitamente la carta TransferWise aprendo un conto multivaluta TransferWise. Non preoccuparti: né la carta né il conto comportano costi fissi. Le uniche spese sono quelle legate all’utilizzo effettivo.

In conclusione, le carte Unicredit hanno costi piuttosto elevati, se utilizzate come travelcard. Ma esiste un’alternativa semplice per liberarti definitivamente dei costi legati al cambio valuta: TransferWise.


Dati aggiornati al 9 giugno 2019

Fonti:

  1. Foglio informativo Genius Card, pag. 3, 4
  2. Foglio Informativo Carta MyOne, pag. 2, 3
  3. Foglio Informativo Carta V Pay, pag. 4, 5
  4. Foglio Informativo Carta V Pay Genius Teen, pag. 1 , 2
  5. Foglio Informativo Carta Maestro, pag. 2, 3

Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di TransferWise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione