Il tasso di cambio di Visa: tutto quello che devi sapere

Fabio Beccari
19.08.19
7 minuti di lettura

Per gli acquisti online o di persona in valuta diversa dall’euro, generalmente si utilizza la propria carta di credito o di debito. Una carta Mastercard, Visa o di un altro circuito internazionale consente tranquillamente di fare acquisti e prelievi bancomat fuori dalla zona euro. Inevitabilmente però, a causa dei tassi di cambio, è complicato calcolare in anticipo il costo di un prelievo o di un pagamento con carta in un’altra valuta.

Ad esempio, se sei negli Stati Uniti e fai shopping con la tua carta Visa collegata a un conto in euro, probabilmente realizzerai quanto hai speso solo una volta in Italia (magari con qualche amara sorpresa). Ammenoché tu non sappia qual è il tasso di cambio di Visa.

Perciò, vediamo subito qual è il tasso di cambio di Visa; e scopriamo come puoi confrontarlo con il tasso di cambio ufficiale — il più giusto applicabile — quando sei in viaggio all’estero o fai acquisti in valuta diversa dall’euro. Se anziché una carta Visa hai una Mastercard, consulta il nostro articolo sul tasso di cambio di Mastercard.

Il tasso di cambio reale, quello di TransferWise

Per il cambio valuta, il tasso di conversione più giusto applicabile è il cosiddetto “tasso di cambio reale”. Noto anche come tasso interbancario, è usato dalle banche per gli scambi di valuta sui mercati finanziari globali. Si tratta del punto di incontro tra domanda e offerta di una valuta; e per questo è definito anche come tasso medio di mercato. Se cerchi su Google la coppia di valute di tuo interesse o utilizzi un convertitore di valuta online come Xe.com, quello che ti viene mostrato è il tasso medio di mercato.

Purtroppo molte banche e servizi di trasferimento di denaro non utilizzano il tasso medio di mercato per la conversione valutaria. Invece applicano il loro tasso di cambio, ottenuto con l’aggiunta di un margine al tasso medio di mercato; così facendo possono affermare di offrire conversioni valutarie senza commissioni o a “zero commissioni”, nascondendo al cliente i costi reali della conversione. In realtà ciò che addebitano è una commissione non dichiarata apertamente, ma nascosta nel tasso di cambio.

Non è una prassi trasparente. L'unico modo per difenderti è informarti sul tasso di cambio medio di mercato, confrontandolo al tasso offerto dall’emittente della carta o dalla tua banca per verificare che sia equo. Il tasso di cambio medio oscilla continuamente a seconda di una serie di fattori, ma puoi facilmente trovarlo su fonti indipendenti come Google o Yahoo Finance.

TransferWise usa sempre il tasso di cambio reale

La buona notizia è che TransferWise usa sempre e solo il tasso di cambio reale, non nascondendo alcun margine nel tasso di cambio.

TransferWise è un servizio per i trasferimenti internazionali di denaro che ti addebita solo i costi vivi di conversione, più una commissione piccola e trasparente. Utilizzandolo non solo risparmi sulle operazioni in valuta estera, ma sai in anticipo quanto spendi.

Vuoi iniziare subito a risparmiare sulle operazioni in valuta estera?

  • Apri un conto multivaluta TransferWise (gratuito) e utilizzalo per i trasferimenti di denaro internazionali; questa è la soluzione migliore se gestisci il denaro in più valute, perché le commissioni sul cambio con TransferWise sono le più convenienti.
  • Ottieni la carta di debito TransferWise (gratuita) e usala quando viaggi o fai acquisti all’estero. Con TransferWise hai la certezza di spendere il giusto, perché puoi convertire il denaro sul tuo conto al tasso medio di mercato e fare liberamente acquisti e prelievi dagli sportelli automatici nella valuta locale a zero commissioni.

Abbiamo stabilito quale sia il tasso di cambio più giusto, da prendere come riferimento.

E ora non ci resta che individuare quale sia il tasso di cambio di Visa, in modo da poter fare un confronto.

Il tasso di cambio di Visa

Tramite il proprio sito, Visa esorta gli utenti a controllare termini e condizioni applicati dalla banca emittente della loro carta; e avverte che “per le transazioni all’estero potrebbero essere applicati costi aggiuntivi”.

In altri termini, sui costi dei pagamenti con la tua carta Visa incidono le commissioni delle banche intermediarie. Per conoscere il loro ammontare, controlla i termini e le condizioni del tuo conto o la sezione del tuo home banking dedicata a commissioni e spese; qui verifica quali siano i costi per le operazioni in valuta estera previsti per la tua carta di credito o debito Visa.

Calcolatore del tasso di cambio Visa

Una volta che saprai quali condizioni applica la tua banca, calcolare il tasso di cambio di Visa sarà semplice. Infatti potrai utilizzare il calcolatore del tasso di cambio Visa¹. Inserisci:

  • Importo della transazione
  • Percentuale delle commissioni applicate dalla tua banca
  • Data della transazione
  • Valuta della carta
  • Valuta della transazione

Dopodiché il calcolatore ti indicherà il costo della transazione nella valuta della tua carta.

Attenzione: il calcolo è solo indicativo

Nella pagina del calcolatore Visa è presente l’avvertenza: “Le tariffe si applicano alla data in cui l'operazione è stata elaborata da Visa; questa può differire dalla data effettiva dell'operazione”. Ciò significa che il calcolo è solo indicativo. I tassi di cambio sono soggetti a continue fluttuazioni e la tariffa fornita da Visa è calcolata alla data inserita nel calcolatore, ma l’elaborazione del pagamento non necessariamente avviene in quella data, perché non sempre è contestuale all’acquisto. Insomma, il tasso di cambio può variare rispetto a quello indicato dal calcolatore.

Detto ciò, è comunque utile conoscere il tasso di cambio indicativo utilizzato da Visa, in modo da poterlo confrontare con il tasso medio di mercato. Quest’ultimo è l'unico tasso di cambio reale e il miglior punto di riferimento per essere sicuri che il tasso di cambio di Visa sia equo.

La commissione sul cambio valuta di Visa

La commissione sul cambio valuta di Visa dipende dalle spese previste per l'utilizzo della tua carta di credito o di debito Visa all'estero. Queste possono essere diverse a seconda che tu intenda usare la carta per fare acquisti o per prelevare contanti da uno sportello bancomat all’estero. In base alla banca emittente, tali commissioni possono variare in modo piuttosto ampio e includere sia spese fisse che in misura percentuale; potrebbero apparirti basse, ma il loro importo diventerà elevato se usi spesso la tua carta all'estero.

Consulta online i termini e le condizioni della tua banca. Le commissioni da cercare saranno probabilmente nella sezione dedicata ai pagamenti o ai prelievi internazionali. Senza dubbio, svolgere questa ricerca in anticipo potrà evitarti di incorrere in costi imprevisti utilizzando la tua carta di credito o di debito Visa all'estero.

Come evitare la conversione dinamica della valuta

Vale anche la pena di prenderti il tempo necessario per capire come evitare la conversione dinamica della valuta, che produce l’applicazione di un tasso di cambio diverso e spesso meno favorevole rispetto a quello di Visa.

In sostanza, come spiegato da Visa: “Quando usi la tua carta Visa per effettuare un pagamento o per prelevare denaro all’estero, ti potrebbe venir chiesto se preferisci pagare nella valuta del tuo paese o in quella locale. Scegliendo la valuta locale solitamente ottieni tassi di cambio più convenienti”.

In sostanza:

  • Se scegli di pagare nella valuta locale, la conversione avviene al tasso di Visa.
  • Se invece scegli di pagare nella valuta della carta, la transazione viene convertita dall’esercente o dall’ATM e i tassi di cambio Visa non vengono applicati.

Facciamo un esempio. Se utilizzi la tua carta Visa e scegli di pagare nella valuta della carta (EUR) per un acquisto o un prelievo bancomat mentre sei a New York, non verrà applicato il tasso di cambio di Visa ma quello dell'esercente o del bancomat.

Pagare nella tua valuta nazionale può sembrarti comodo, perché ti agevola nel verificare i costi della transazione nella tua valuta nazionale. D’altra parte però, la conversione dinamica della valuta ti espone al rischio di spese nascoste e costi inutili. Probabilmente ti verranno applicate condizioni meno favorevoli rispetto a quelle di Visa, di cui sei cliente. E non potrai controllare il tasso applicato, perché ti sarà mostrato solo il costo nella tua valuta nazionale. Insomma, le condizioni di cui usufruirai non saranno vantaggiose.

Per maggiori informazioni, leggi il nostro articolo su come come evitare i tassi di cambio sfavorevoli nei prelievi bancomat.

Il modo migliore per pagare all’estero

Come abbiamo visto, le banche e i servizi di trasferimento di denaro spesso offrono un pessimo tasso di cambio per realizzare profitti extra. Ma nessuno vuole spendere più del dovuto mentre viaggia o fa acquisti e trasferimenti di denaro all’estero. In definitiva il modo migliore per pagare all’estero è utilizzare la carta di debito TransferWise del circuito Mastercard, che non comporta spese fisse e converte le valute al tasso di cambio reale.

Per sapere esattamente quanto ti viene addebitato per l'utilizzo della tua carta Visa all'estero:

  1. Verifica le commissioni previste della tua banca per prelievi e pagamenti internazionali e calcola il tasso di cambio di Visa come ti abbiamo indicato in questo articolo.
  2. Ricorda di confrontare il tasso di cambio Visa con il tasso di cambio medio di mercato, per assicurarti di ottenere il massimo dal denaro che spendi.

E se dovessi scoprire che le condizioni applicabili alla tua carta Visa non sono ottimali, verifica opzioni più convenienti per pagare all’estero, come TransferWise.


Fonti:

  1. Convertitore di valuta Visa Europa

Questa pubblicazione è unicamente fornita a scopo illustrativo e non intesa a ricoprire ogni aspetto dell'argomento trattato. Non è da considerarsi come fonte di consigli su cui fare affidamento. Chiedi consiglio a un professionista o specialista prima di effettuare, o meno, scelte sulla scorta del contenuto di questa pubblicazione. Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza legale, fiscale o suggerimento professionale alcuno da parte di TransferWise o affiliati. I risultati ottenuti in precedenza non garantiscono un esito simile. Non rilasciamo espressamente o implicitamente alcuna garanzia o dichiarazione circa la accuratezza, completezza o affidabilità del contenuto di questa pubblicazione.

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione