Gli affitti in Giappone: tutto quello che devi sapere

Il team dei contenuti TransferWise
17.05.18
5 minuti di lettura

L'intrigante storia e la ricca civiltà del Giappone hanno affascinato il mondo per secoli. Il Giappone di oggi è un paese ricco di cultura, incredibilmente sicuro, con cibo eccellente e l'infrastruttura ideale per gestire un business con successo. Perciò, non c'è da stupirsi se tanti decidono di trasferirsi su quest'isola asiatica.

Purtroppo, il Giappone non è sempre il posto più economico in cui vivere, specialmente nelle città principali come Tokyo, Kyoto ed Osaka. L'affitto per un monolocale nel centro di Tokyo si aggira intorno a 130,428.57 ¥, un prezzo che può essere sostenuto solo con uno stipendio piuttosto elevato. Se sei disposto a vivere fuori dal centro, scoprirai che le periferie e le campagne giapponesi sono magnifiche, i costi degli affitti sono molto più accessibili, e che la vita è molto più tranquilla lontano dal caos delle città.

Che tu ti stia trasferendo in Giappone per lavoro o per passione verso la sua cultura, uno dei più grandi ostacoli che tu possa affrontare sarà appunto trovare un posto in cui vivere. Questa guida ti fornirà una panoramica generale su ciò che devi sapere prima di cercare casa.

Come funzionano gli affitti in Giappone?

Agenti immobiliari e broker

Per affittare un appartamento in Giappone, dovrai probabilmente pagare una commissione per l'agenzia immobiliare, anche trovando la tua nuova casa su internet. È abbastanza raro che i proprietari degli immobili affittino privatamente senza appoggiarsi alle agenzie, perciò mettendoti in contatto con un agente potresti risparmiare tempo e trovare la casa giusta per le tue necessità. Purtroppo, non tutti gli agenti parlano inglese, però potrai metterti in contatto con il Servizio Bilingue di Assistenza Immobiliare per assicurarti che il tuo agente ti capisca.

Termini basilari per cercare casa

Se stai cercando di trovare un appartamento da te, allora farai bene a imparare un po' di giapponese base. Tra i termini base da tenere a mente vi sono:

  • アパートの貸室: Appartamento in affitto
  • 不動産業者: Agente immobiliare
  • ワンルームアパート: Monolocale
  • 賃貸契約: Contratto di affitto
  • アメニティ: Servizi
  • ユーティリティー: Utenze
  • 家賃: Affitto

Arredato vs non ammobiliato

In Giappone la maggior parte degli appartamenti affittati a lungo termine non sono ammobiliati, con qualche eccezione. Le case Gaijin, per esempio, solitamente sono arredate. Le case Gaijin sono case condivise; consistono in una serie di piccoli monolocali con spazi comuni, come cucina e salotti. Le case Gaijin sono molto popolari tra studenti ed expat.

Inoltre, alcuni edifici vengono costruiti appositamente per essere affittati alle aziende. Perciò, se è la tua azienda a fornirti l'alloggio, probabilmente si tratterà di un alloggio arredato.

Posso negoziare il prezzo dell'affitto con il proprietario?

Sì. In genere vi è un margine di trattativa ed i proprietari si aspettano di negoziare il costo dell'affitto. Dovresti poter negoziare anche la commissione dell'agenzia immobiliare: fai una richiesta precisa e potresti ottenere un prezzo vantaggioso.

Posso affittare un appartamento anche da disoccupato?

Puoi sicuramente, ma di certo non sarà facile. I proprietari degli appartamenti in affitto a lungo termine in genere chiedono una prova del tuo reddito prima che tu possa trasferirti. E soprattutto, dovrai dimostrare di aver diritto a vivere in Giappone. I visti più comuni sono quelli di lavoro e quelli per vacanze-lavoro. Quindi, sebbene sia tecnicamente possibile affittare un appartamento senza un lavoro, non è affatto facile.

Cosa devo assolutamente sapere sugli affitti in Giappone?

Diritti e doveri dei locatari

I diritti dei locatari dipendono dalle condizioni specifiche del proprio contratto di affitto, ma in genere questi sono ben tutelati dalle leggi giapponesi. Non possono essere sfrattati senza motivo e il contratto di affitto non può essere interrotto senza preavviso. I proprietari non hanno il diritto di entrare nell'appartamento e tecnicamente non possono aumentare l'affitto ingiustamente.

Nonostante le tutele, molti proprietari cercano di approfittarsi dei propri inquilini se questi non hanno dimestichezza con le leggi locali. In caso di dispute, puoi affidarti ad un avvocato o ad un'organizzazione, come la Shinagawa Tenant-Lessee's Cooperative Association per ricevere aiuto.

Condizioni generali degli affitti e regolamenti

Come succede ovunque, agli inquilini è richiesto di rispettare la casa. Non è possibile fare feste rumorose, ristrutturare, né fare danni in generale, ma ci sono anche altri aspetti prettamente culturali da tenere in considerazione. Ad esempio, camminare in casa con le scarpe ai piedi potrebbe indispettire molto il padrone di casa. Perciò, è sempre una buona idea rispettare le tradizioni giapponesi quando hai a che fare con il tuo padrone di casa. Ad esempio, non dimenticare di offrire del tè al proprietario quando ti farà visita, anche nel caso venga per litigare od aumentarti l'affitto. Prendi confidenza con le basilari e più comuni tradizioni giapponesi.

Contratto e caparra

Per finalizzare l'accordo, dovrai firmare un contratto di affitto. Ci sono vari tipi di contratti, ma tutti in genere includono almeno:

  • Il nome completo e l'indirizzo del proprietario
  • L'importo dell'affitto pattuito ed eventuali modifiche pianificate
  • L'importo della caparra concordata
  • Le condizioni di recesso dal contratto da parte del proprietario
  • Le condizioni di recesso dal contratto da parte tua
  • Le regole sul subaffitto
  • Eventuali regolamenti riguardo modifiche all'appartamento

Siccome dovrai pagare una caparra, controlla l'appartamento insieme al proprietario e fai tante foto in modo da sapere esattamente in che condizione era ogni stanza al tuo arrivo. Altrimenti, il proprietario potrebbe trattenere l'importo della caparra una volta terminato il contratto.

Potresti dover pagare il reikin, ovvero un importo che corrisponde in genere a due mesi di affitto a titolo di regalo al proprietario, non rimborsabile. Questo "regalo" può essere necessario per affittare nei quartieri più alla moda, dove i proprietari possono essere selettivi. Circa la metà dei proprietari giapponesi richiede ancora il reikin, perciò se lo trovi su un'annuncio, non ti preoccupare, non è una truffa ma solo una scocciatura.

Utenze e spese a carico del locatario

I locatari sono quasi sempre tenuti a pagare tutte le loro utenze, tuttavia alcuni proprietari includono le bollette nel prezzo dell'affitto. Per questo, leggi attentamente il contratto di affitto prima di fare l'allacciamento ad acqua, gas, elettricità, TV ed internet da te.

A cosa devo fare attenzione?

Prima di firmare un contratto di affitto, dovrai assicurarti che:

  • Nel tuo appartamento siano presenti prese per TV ed internet
  • L'appartamento includa le tende: in Giappone costano tanto!
  • Pavimenti, tappeti, carta da parati, pittura, armadi ecc. siano in buone condizioni
  • Siano presenti riscaldamento ed aria condizionata
  • Tutti gli elettrodomestici funzionino
  • Non vi siano cantieri rumorosi nella zona
  • Sia incluso il parcheggio - e controlla quale!
  • Ci sia spazio per le biciclette
  • Che l'edificio abbia un sistema di sicurezza, e da chi viene pagato

Posso pagare le bollette se sono all'estero?

A seconda delle condizioni del tuo affitto, potresti dover trasferire il tuo denaro in un conto bancario giapponese o perfino dover ricorrere ai contanti. Se vuoi risparmiare denaro, affidati a TransferWise per ottenere il tasso di cambio reale e ridurre le commissioni per i trasferimenti internazionali.

Se abiti in un edificio moderno od affitti da una grande azienda, dovresti essere in grado di pagare l'affitto su un portale online oppure attraverso un bonifico internazionale diretto. Queste informazioni dovrebbero essere incluse nel tuo contratto di affitto.

Quali sono i migliori siti web su cui trovare casa?

Se intendi trovare casa su internet, i siti migliori sono questi:

Infine, come posso evitare le truffe?

Le truffe cambiano di continuo, ma prendere delle precauzioni generali per assicurarti di non perdere il tuo denaro è sempre una buona idea. Diffida dei proprietari che chiedono pagamenti in contanti, che esigono caparre o reikin eccessivi (oltre due mesi di affitto), che non incontri mai di persona o che ti propongono di inviarti le chiavi per posta anziché consegnartele di persona.

Ora sei pronto per cercare la tua nuova casa. Buona fortuna!

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più
Vita all'estero

I bancomat in Malesia

La valuta malese - il ringgit - non è disponibile sui mercati internazionali come lo sono le altre principali valute. Questo potrebbe far si che sia difficile...

  • 17.12.18
  • 4 minuti di lettura

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione