Come ottenere la cittadinanza statunitense: Cosa c'è da sapere

TransferWise content team
17.12.18
9 minuti di lettura

Vivere negli Stati Uniti è stato il sogno di molti per più di un secolo. Descritto come "il sogno americano", la prospettiva di trovare un lavoro ben retribuito nella società capitalistica statunitense e insediarsi con una famiglia è un cliché amato da molti expat in giro per il mondo.

Se il luccichio degli Stati Uniti è progressivamente svanito negli ultimi anni a causa dello stallo sistemico dei programmi sociali e di una flessione del sistema educativo, la possibilità di avviare una attività, trovare un lavoro e risparmiare resta immacolata, e gli Stati Uniti rappresentano ancora una opzione attraente per molti aspiranti expat alla ricerca di un posto in cui sistemarsi.

Non c'è da stupirsi, anche senza considerare il libero mercato. Un paese enorme pieno di esperienze diverse da vivere come l'America, accoglie molti stranieri che vogliono sperimentare tutto, dalla vita frenetica di New York al glamour hollywoodiano di Los Angeles, le spiagge tropicali di Miami e lo stile di vita rilassante e pacifico del midwest.

Anche se gli Stati Uniti oggigiorno non sono progressisti come la Scandinavia, pittoreschi come l'Europa, tecnologicamente avanzati come l'Asia o esotici quanto il Sud America, i benefici per coloro che ci vivono sono molteplici.

In primo luogo, il settore immobiliare primeggia nel mondo. Agli statunitensi piacciono le infrastrutture moderne e ben tenute, dagli edifici pubblici alle grandi strade. Grazie alla presenza di Hollywood, gli Stati Uniti hanno accesso per primi ai nuovi film, musica, e molte delle maggiori celebrità hanno scelto di risiedere lì, almeno temporaneamente. Automobili, articoli di elettronica e altri beni sono noti per essere più economici negli Stati Uniti. Di particolare importanza per molte persone d'affari, la velocità di internet è inoltre tra le migliori nel mondo.

Ciò che emerge maggiormente, tuttavia, è la persistente cultura da start-up degli Stati Uniti, che incoraggia gli imprenditori a fondare le proprie società e godere del facile accesso al capitale di finanziamento. Alcune delle più grandi banche del mondo, produttori e corporazioni multinazionali sono di casa negli Stati Uniti, creando una costellazione di posti di lavoro eccellenti e ben retribuiti per lavoratori qualificati. Nel complesso, il mercato libero è una opzione estremamente attraente per molti expat che cercano una nuova casa.

Che tu stia iniziando un nuovo lavoro, sperando di fondare una nuova società o semplicemente pronto a provare la vita negli Stati Uniti, è importante comprendere le implicazioni di una permanenza prolungata nel paese, e cosa comporta il processo per diventare cittadino. Continua a leggere per saperne di più sui passaggi più importanti e ottenere consigli circa il processo per richiedere la cittadinanza statunitense.

Qual è la differenza tra residenza permanente e cittadinanza?

Negli Stati Uniti, un residente permanente ha il diritto di vivere nel paese a tempo indeterminato. La residenza assume la forma di una green card, carta verde, che assolve alla funzione di prova del tuo status di residente.

I titolari di tale carta hanno molti dei diritti di cui gli stessi cittadini godono, incluso il diritto di avere un lavoro e richiedere che il tuo coniuge e i tuoi bambini si uniscano a te negli Stati Uniti con gli stessi privilegi. Tuttavia, i residenti permanenti non hanno diritto di voto, non possono candidarsi per uffici pubblici, avere un passaporto statunitense e - ancor più importante - possono vedere revocato il proprio diritto di residenza per una vasta gamma di condizioni.

Tecnicamente, la green card è un documento che permette a una persona di risiedere negli Stati Uniti a tempo indeterminato. Ciò detto, deve essere rinnovata ogni dieci anni; è un impegno di semplice portata ed è quasi impossibile che il tuo status di residenza cambi una volta rinnovato. Questo inconveniente rappresenta più che altro uno stancante processo burocratico da ripetere, ma ha anche un costo significativo. La commissione per il rinnovo è superiore ai 500$.

Se è vero che lo status di residente non cambierà senza motivo valido, ci sono vari modi con cui si può perdere la green card, tra cui:

  • Prova di immigrazione fraudolenta: Se lo Stato dimostra che uno straniero ha sposato un cittadino statunitense al sol fine di ottenere una green card, questa può essere revocata. Essendo relativamente difficile provare le intenzioni personali al di là di un ragionevole dubbio, le possibilità che la green card sia revocata per questo motivo sono abbastanza scarse.
  • Violare la legge: Anche se le green card non sono revocate per infrazioni di minore importanza, se un crimine di certo rango è stato commesso da un titolare di green card, è possibile revocarne lo status di residente ed allontanare la persona dal paese.
  • Frode: Se è possibile provare che il processo per ottenere una green card è stato in alcun modo fraudolento, fornendo documenti falsi o omettendo o mentendo nel modulo di ammissione, la green card può essere revocata.
  • Non residenza. Un titolare di green card non può spendere più di 180 giorni all'anno al di fuori degli Stati Uniti senza perdere il suo status di residente. L'abbandono è causa di ritiro della green card.

Invece, è molto improbabile che la cittadinanza venga revocata, a meno che non vengono commessi atti di terrorismo o viene rilevata l'appartenenza ad un gruppo sovversivo come il partito nazista o Al Qaeda.

Posso avere la doppia cittadinanza?

In teoria, un cittadino statunitense può avere anche la cittadinanza di un altro paese. Questo principalmente si applica a chi ha già la cittadinanza nel suo paese di origine e fa successivamente domanda per la cittadinanza statunitense.

Tuttavia, la legge diventa un po' più complessa quando si applica al caso inverso. Se ti è stata concessa la nazionalità statunitense e hai rinunciato alla tua cittadinanza precedente, cioè se hai solamente la cittadinanza statunitense e fai domanda di cittadinanza in un altro paese, potresti mettere a rischio il tuo status di cittadino, eccezion fatta per le domande effettuate per matrimonio con cittadino straniero. La legge dice esattamente, "la persona dovrà fare domanda di ottenimento della nazionalità estera spontaneamente, per libera scelta e con l'intenzione di rinunciare alla cittadinanza statunitense."

L'ultima frase, tuttavia, rende questa legge più o meno irrilevante. Dato che è praticamente impossibile dimostrare che una persona abbia intenzione di rinunciare alla sua cittadinanza statunitense, questa legge è estremamente difficile da applicare.

Modi per ottenere la cittadinanza statunitense

Ci sono tre principali modi per diventare cittadino statunitense. Le due rotte principali intraprese da individui adulti richiedono entrambe che chi fa domanda abbia già la green card, che è senza dubbio la parte più difficile. Una volta ottenuta la green card, tuttavia, queste sono le opzioni per essere idoneo alla richiesta:

Cittadinanza per discendenza

Negli Stati Uniti, l'ottenimento della cittadinanza attraverso i genitori (se non è garantita per nascita) è possibile solo prima dei 18 anni. Tuttavia, se sei figlio di un cittadino americano e sei nato dopo il Febbraio del 2001, se risiedi attualmente negli Stati Uniti e sei sotto la custodia legale e fisica di almeno un genitore cittadino statunitense, hai diretto all'ottenimento della cittadinanza statunitense. In alternativa, se sei stato adottato da un cittadino statunitense prima del tuo sedicesimo compleanno, se sei sotto la custodia fisica del genitore adottivo e hai vissuto con lo stesso per almeno due anni o più, sei idoneo all'ottenimento della cittadinanza statunitense.

Cittadinanza per matrimonio

Il matrimonio con un cittadino statunitense non ti garantisce necessariamente la cittadinanza, tuttavia certamente è di aiuto per l'ottenimento dello status di cittadino. Oltre ad essere stato sposato con un cittadino statunitense per almeno tre anni, devi:

  • Avere più di 18 anni
  • Avere la green card da almeno 3 anni prima di fare domanda per l'ottenimento della cittadinanza
  • Aver vissuto in una "unione coniugale" con il tuo coniuge durante i tre anni richiesti
  • Aver vissuto nello stato per gli ultimi tre mesi precedenti alla presentazione della domanda
  • Essere continuamente presente negli Stati Uniti dal momento in cui la naturalizzazione viene applicata sino al momento in cui la naturalizzazione viene garantita.
  • Essere stato fisicamente presente negli Stati Uniti per un minimo di 18 mesi nei tre anni precedenti la presentazione della domanda
  • Essere in grado di parlare sufficientemente, leggere e scrivere in Inglese
  • Avere delle conoscenze di base sulla storia e governo statunitensi
  • Essere di buon carattere

Cittadinanza per naturalizzazione

Chi fa domanda di cittadinanza per naturalizzazione regolare, dovrà:

  • Avere più di 18 anni
  • Aver avuto la green card nel corso dei cinque anni precedenti
  • Poter dimostrare di essere stato fisicamente presente negli Stati Uniti per almeno 30 mesi nel totale dei 5 anni
  • Essere in grado di parlare sufficientemente, leggere e scrivere in Inglese
  • Avere delle conoscenze di base sulla storia e governo statunitensi
  • Essere di buon carattere

Come posso fare domanda per la cittadinanza?

Il primo passo nel processo di applicazione per la cittadinanza è determinare o meno se sei idoneo alla cittadinanza per naturalizzazione, come spiegato prima. Se pensi di avere i requisiti per presentare la domanda, i passi da seguire sono i seguenti:

  • Prepara ed inoltra una domanda N-400 per naturalizzazione in inglese. Durante questa fase dovrai collezionare tutti i tuoi documenti per l'idoneità alla cittadinanza, come menzionato sopra nella sezione "modi per ottenere la cittadinanza statunitense". Per scaricare il modulo di domanda, clicca qui.
  • Vai ad un appuntamento biometrico. Se necessario - Il servizio per l'immigrazione e cittadinanza statunitense (USCIS) ti invierà un avviso di appuntamento con una data, ora e luogo per prendere le tue impronte digitali.
  • Non appena avrai completato le basi della tua domanda, USCIC ti informerà sulla data e ora del tuo colloquio, che è il passaggio finale nel processo di ottenimento della cittadinanza per naturalizzazione.
  • In base al tuo colloquio, ti potrebbe essere chiesto di fare un test sulla naturalizzazione e passarlo. Questo copre sia domande sulla lingua inglese e sull'educazione civica. È considerato notoriamente complicato, per cui studiare in anticipo è sempre una buona idea. Puoi leggere di più sull'esame di naturalizzazione sul sito web del USCIS.
  • Dopo, ti verrà inviata una notifica con la decisione. Questa può contenere un messaggio con su scritto "concessa", "continua", "negata". Se la naturalizzazione ti è stata negata, puoi fare nuovamente domanda quando incontrerai i requisiti richiesti. Se la tua domanda continua, è possibile che tu debba fornire all'USCIS nuovi documenti per provare la tua idoneità o hai fallito l'esame di inglese/educazione civica o entrambi e devi riprovarli. Se la tua naturalizzazione ti viene concessa, c'è solo un passaggio in più per ottenere la cittadinanza.
  • Se la tua domanda è stata accolta, l'ultima cosa da fare è il giuramento di fedeltà, un appuntamento che può essere preso lo stesso giorno in cui ti viene concessa la cittadinanza.

Commissioni associate

Purtroppo, la domanda per l'ottenimento della cittadinanza statunitense comporta un numero di commissioni significative, nessuna delle quali particolarmente economica. Per iniziare, la sola domanda di partecipazione è di 640 USD. Durante il processo di domanda, dovrai pagare 85 USD per registrare i tuoi dati biometrici e 220 USD di commissione per l'immigrazione all'USCIS. Dopo, ti serviranno 1170 USD per ottenere un certificato di cittadinanza. Se dovessi mai perdere il tuo documento di cittadinanza, la commissione da pagare per ricevere un documento sostitutivo è di 555 USD. Nel complesso, il costo per la domanda di ottenimento della cittadinanza statunitense è superiore ai 2000$.

Se saldi i pagamenti per il processo di naturalizzazione dal tuo conto bancario, usa TransferWise per ottenere il tasso di cambio reale risparmiando sulle incresciose commissioni bancarie applicate sui bonifici internazionali.

Come posso fare domanda per il passaporto?

Dopo che ti verrà concessa la cittadinanza, sarai idoneo per richiedere il passaporto statunitense. Il processo non viene gestito dal USCIS, ma è l'ufficio di dipartimento di stato (US Department of State) ad occuparsene.

Dovrai innanzitutto compilare il modulo DS-11 quando fai domanda per il tuo primo passaporto. Dovrai poi raccogliere tutti i documenti necessari; di solito questi sono il tuo certificato di cittadinanza e il tuo documento di identità governativo. Dovrai anche fornire una foto per il passaporto, formato 2”x2”, puoi facilmente scattarla nelle farmacie, nei supermercati, nei DMV, AAA ed altri luoghi.

Infine, potrai inviare tutta la documentazioni ed una commissione di 110 USD all'ufficio passaporti locale. Se la tua domanda viene approvata, ti verrà chiesto di pagare un'ulteriore commissione di 25 USD.

Risorse aggiuntive

Per maggiori chiarimenti sul processo di domanda per l'ottenimento della cittadinanza statunitense, visita il sito web del Servizio di cittadinanza e immigrazione degli Stati Uniti dove troverai maggiori informazioni su altre risorse. Per informazioni relative specificatamente all'ottenimento del passaporto, visita il sito online del Dipartimento di Stato USA.

E questo è tutto! Buona fortuna con l'ottenimento della cittadinanza statunitense!

TransferWise è il nuovo modo intelligente per inviare denaro all'estero.

Scopri di più
Vita all'estero

I bancomat in Malesia

La valuta malese - il ringgit - non è disponibile sui mercati internazionali come lo sono le altre principali valute. Questo potrebbe far si che sia difficile...

TransferWise content team
17.12.18 4 minuti di lettura

Suggerimenti, notizie e aggiornamenti per la tua posizione